InVita

InVita

La mattanza denunciata dalle note e dai ritmi dei MATTANZA è quella della cultura, della storia, delle tradizioni. Una mattanza che deve essere evitata con ogni mezzo, perché, come recitano a conclusione di ogni concerto “un popolo senza storia è come un albero senza radici. È destinato a morire”.” Così come Mimmo Martino, leader del gruppo, ci ha sempre ricordato, concludendo ogni concerto.
“Razza Marranchina”, “Nesci Suli”, “Viaggio”, “Il Meglio dei Mattanza”, “Cu Non Ha Non E'”, “Bronzi di Riace Soundtrack”.
Tutta la poesia militante dello storico gruppo di ricerca popolare, voce libera dei calabresi che non vogliono “ne padroni, ne padrini”.
Cantiamo la nostra terra, perchè questa terra è nostra.

Condividi!

Leave a Reply

Your email address will not be published.